Le bande di Bollinger confermano il trend rialzista sul titolo Finmeccanica
2585
post-template-default,single,single-post,postid-2585,single-format-standard,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,columns-4,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive
Analisi tecnica Leonardo Finmeccanica

Le bande di Bollinger confermano il trend rialzista sul titolo Finmeccanica

Le bande di Bollinger confermano il trend rialzista sul titolo Finmeccanica

Oggi vediamo l’analisi tecnica del titolo Finmeccanica per seguire il forte trend rialzista che sta spingendo le quotazioni verso l’alto.

Per analizzare il grafico di oggi utilizzo le famose bande di Bollinger, voglio concentrarmi sulla forza del trend a rialzo che sta spingendo il prezzo di Finmeccanica verso l’alto in modo deciso e con buona partecipazione del mercato.

Analisi tecnica Leonardo Finmeccanica

Partiamo con l’analisi tecnica sul grafico giornaliero del titolo Finmeccanica, sotto puoi vedere il prezzo con le bande di Bollinger su di esso.

Analisi tecnica Finmeccanica con Bande di Bollinger

Il trend rialzista partito dal minimo indicato con la freccia nera sembra essere lanciato verso l’alto.

La forza rialzista del prezzo viene espressa anche dalle bande di Bollinger, come puoi vedere il prezzo continua a mettere a segno massimi fuori dalla banda superiore.

Questo significa che la volatilità a rialzo sul titolo è molto forte, finché il prezzo ha la forza di spingersi oltre la banda superiore è un segnale di forza rialzista. Nel grafico seguente ho avvicinato l’inquadratura per analizzare più da vicino le quotazioni di Finmeccanica.

Trend rialzista titolo Finmeccanica

Come vedi le quotazioni stanno spingendo verso l’alto e i massimi escono fuori dalla banda di Bollinger superiore, nell’ultimo periodo assistiamo ad una spinta rialzista ancora più forte visto che il prezzo non scende nemmeno sotto la mediana di dell’indicatore (frecce blu).

Per sapere se la spinta rialzista non perde slancio dobbiamo controllare la forza del prezzo di spingersi oltre la banda superiore.

Se allontaniamo l’inquadratura però notiamo che ci troviamo su un’area di resistenza critica, vediamo il titolo Leonardo Finmeccanica con qualche candela in più.

Resistenze sul titolo Finmeccanica

Il prezzo sta andando ad attaccare i massimi messi a segno un anno fa, in area 14€.

Considerando che area 14 è anche una cifra tonda prende ancora più valore come resistenza statica, dobbiamo stare attenti.

Adesso possiamo controllare in che condizioni le quotazioni arriveranno a ridosso della resistenza, aggiungiamo i volumi e un indicatore che indica le situazioni di ipervenduto e ipercomprato, l’indicatore RSI.

Guardiamo l’analisi tecnica di Finmeccanica considerando questi altri fattori.

Analisi tecnica grafico Finmeccanica

I volumi sono in aumento, questo è un buon segnale rialzista, anche se nell’ultima parte stiamo assistendo ad un leggero calo.

Per quanto riguarda l’analisi di ipercomprato/venduto ci affidiamo alla lettura dell’indicatore Relative Strength Index.

L’indicatore si trova in ipercomprato, che di per sè non è un segnale di vendita ma se arriva a ridosso di una resistenza è un campanello di allarme non indifferente. Se poi il prezzo dovesse arrivare nei pressi della resistenza e l’indicatore dovesse segnare una divergenza ribassista allora la sua lettura prenderà ancora più valore.

Ma non affrettiamo ipotesi, aspettiamo l’evolversi delle quotazioni.

Operatività a ribasso sul titolo Finmeccanica?

Potremmo pensare ad un’entrata short sul titolo Finmeccanica sapendo di andare contro il trend principale, un’operazione dal buon rischio rendimento ma dove dobbiamo rispettare stop loss stretti e severi.

Vediamo come potremmo impostarla, scendiamo di time-frame e analizziamo il grafico con candele a 4 ore.

Operazioni short Finmeccanica

Possiamo tracciare una trend line rialzista di breve come riferimento per l’entrata, se una candela ribassista decisa rompe a ribasso il supporto, con volumi in aumento, possiamo prendere in considerazione l’entrata short.

Stop loss da impostare sopra la resistenza statica, possibilmente oltre i 14€, e aspettiamo la conferma in chiusura di candela. Meglio ancora se arriva in chiusura di giornata.

Se guadagni qualche soldino con questa analisi tecnica non rimane che farmelo sapere, ma ricorda che prima di tutto bisogna impostare lo stop loss per tagliare eventuali perdite!

Buon trading e tieniti aggiornato sulle prossime analisi!

No Comments

Post A Comment