Come scegliere l'abbonamento ai segnali operativi nel trading
994
post-template-default,single,single-post,postid-994,single-format-standard,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,columns-4,qode-theme-ver-16.8,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive
Abbonamento segnali trading

Come scegliere l’abbonamento ai segnali operativi nel trading

Come scegliere l’abbonamento ai segnali operativi nel trading

A tanti di noi trader, principianti e non, sarà capitato molte volte di incappare in qualche abbonamento ai segnali operativi offerti da più o meno validi analisti finanziari, trader, siti specializzati in consulenza e quant’altro.

Senza dilungarci troppo sulla validità di chi propone tali abbonamenti arriviamo a quello che più interessa a noi.

Portare soldi a casa!

Esatto, abbonarsi ai segnali operativi di trading non garantisce di guadagnare con le nostre prossime operazioni in Borsa. Il perché è molto semplice: non è detto che copiando l’operatività di un trader il nostro conto vada in positivo.

Ammesso che i segnali operativi di trading siano adatti alla nostra operatività sui mercati finanziari. Succede infatti che spesso ci si abbona a qualche servizio di segnali per poi abbandonarlo dopo pochi mesi, se non addirittura al primo mese.

Prima di abbonarci a qualche servizio sul trading dobbiamo valutare alcuni aspetti riguardanti le nostre esigenze e il nostro modo di fare trading. Anche se ti abboni a dei servizi di segnali operativi di Borsa gratuiti non significa che non rischi di buttare via soldi, i motivi li vediamo subito.

Scegliere l’abbonamento ai segnali operativi di trading senza sbagliare rischiando di prosciugare il conto

Quando scegli un servizio di segnali operativi devi valutare alcuni aspetti prima di tutto relativi alle tue operazioni di Borsa e alle tue esigenze.

Segnali operativi di tradingNon devi sperare di abbonarti a dei segnali operativi di trading per non affidare tutto in mano a qualcuno che ha un modo di operare in Borsa completamente diverso dal tuo.

Alla fine parliamo di soldi tuoi!

Per scegliere un servizio ai segnali operativi di Borsa che possa farti guadagnare due soldini a mio parere devi valutare 3 cose fondamentali.

3 FATTORI PER VALUTARE UN ABBONAMENTO AI SEGNALI DI TRADING

Questi sono 3 semplici fattori che devono aiutarti a capire meglio com’è strutturato l’abbonamento ai segnali operativi di Borsa e se può essere utile al tuo metodo di trading.

Vediamoli nel dettaglio.

1. Quanto tempo richiede eseguire i segnali sui mercati

Se ti abboni ad un servizio che manda segnali di trading intraday ma te non hai la possibilità di stare davanti alla tua piattaforma di analisi difficilmente ti servirà a qualcosa. Chiediti se sarai in grado di eseguire tutti i segnali e quante volte potresti non essere operativo.

2. Qual è la percentuale di Win/Ratio 

La percentuale di win/ratio è la percentuale di trade vincenti sul totale dei trade eseguiti.

Questo è un punto importante da legare alla propria tolleranza del rischio.

Se sai di scoraggiarti al terzo trade sbagliato è inutile scegliere portafogli che vanno a target 2 volte su 10 anche se poi nel lungo ottengono performance stratosferiche, perché con buona probabilità non sarai in grado di seguire la strategia e risulterai perdente.

I risultati di un abbonamento ai segnali operativi di trading si vede nell’arco di almeno 4-6 mesi, meglio ancora sarebbe valutarlo in 12 mesi. Se scegli un abbonamento composto da strategie di trading che chiudono in target con una percentuale bassissima di operazioni, dovrai fare i conti anche con il tuo aspetto psicologico.

Se non sei in grado di rispettare i segnali di trading, perché ad esempio sei frustrato dagli ultimi 3 chiusi in stop, sarà difficile continuare a seguire le indicazioni operative mandate dall’abbonamento.

3. Qual è la performance media per operazione

Questo aspetto sottovalutato è in realtà quello che decreterà se il tuo saldo a fine anno sarà positivo oppure negativo.

Scegliere un abbonamento ai segnali operativi trading senza valutare questo fattore può complicare molto la tua operatività.

Facciamo un banalissimo esempio.

Se il guadagno di un trade è del 2% e noi entriamo nell’operazione con 500€, nella migliore delle ipotesi avremo guadagnato 10€, ma se le commissioni del nostro broker prevedono 5€ ad eseguito, il nostro saldo risulterà negativo! 5€ per eseguire l’entrata del trade e 5€ per uscire, totale 10.

Per riparare a questo aspetto potresti pensare di alzare l’entità del singolo trade, è da incosciente e ti prego di non farlo!

Alzare la posizione di ogni singolo trade per far sì che quel 2% diventi una cifra di guadagno interessante ti espone a rischi eccessivi il tuo portafoglio di trading non può sopportare.

Quello che devi chiederti quando scegli un abbonamento ai segnali di trading

Una volta viste queste 3 considerazioni dobbiamo porci domande che in fase di scelta dell’abbonamento ai segnali operativi trading ci aiutino a fare chiarezza.

Sono semplici domande che aiutano a chiarire la nostra posizione sui mercati finanziari e la nostra operatività di trading, vediamole subito.


Quanto tempo posso dedicare all’attività di trading?

Puoi stare davanti alla tua piattaforma di trading tutte le ore che vuoi? Oppure puoi attivarla solo qualche ora la sera dopo che torni a casa da lavoro?

Il tempo da dedicare al trading online cambia da persona a persona, se non hai tempo di analizzare i segnali operativi ricevuti ma devi eseguirli senza farti troppe domande valuta bene questo punto.


A quanto ammonta il capitale che dedicherò al trading?

Il capitale da dedicare al trading è una componente non indifferente per essere vincente nel lungo periodo. Ricordati il discorso del “2%” fatto poco fa.


Quanto sono disposto a rischiare ad ogni operazione?

Altro aspetto del Money Mangement che può evitarti danni irreversibili, punto da legare con la propria psicologia


Quanto mi costa ogni eseguito?

Questo è il punto dolente dell’operatività, purtroppo gli eseguiti al broker dobbiamo pagarli. Quanto spendi per entrare ed uscire da ogni operazione? Quante operazioni ti fa eseguire questo abbonamento di trading?


Quante volte sono disposto ad essere stoppato in perdita?

Lo chiusura delle operazioni in perdita è dura da sopportare ma è sempre necessaria. Quante volte i segnali di Borsa ricevuti vanno in stop? Sei in grado di continuare ad eseguire i consigli dopo 3-4 operazioni che si chiudono in perdita?


Sarò disposto a seguire i segnali operativi di trading anche in periodi di perdita consecutivi?

Cosa succede se a fine mese la performance del portafoglio è al meno 10%? Sarai incazzato e va bene, ma avrai ancora voglia di seguire i segnali operativi ricevuti?

Ricordati che le strategie danno i loro frutti dopo qualche mese, se non addirittura anni.

Scegliere un abbonamento ai segnali operativi di trading che ti faccia guadagnare

La sicurezza sulle performance dell’abbonamento di trading non ce l’avrai mai, purtroppo dovrai basarti su quelle passate che non sono garanzia di quelle future, ma forse nemmeno un caso 😉

Perché è così difficile guadagnare in Borsa anche seguendo i segnali operativi mandati da qualche abbonamento di trader esperti?

I motivi li abbiamo appena visti: il modo di fare trading di un esperto potrebbe non essere adatto a te!

Grazie all’analisi tecnica potrai sicuramente avere un occhio più critico riguardo gli abbonamenti ai segnali di Borsa gratuiti che si trovano sul web e magari comincerai a filtrarli secondo la tua operatività e le tue esigenze.

 

No Comments

Post A Comment