Il titolo Recordati mette a segno nuovi massimi: analizziamo il trend a rialzo
3161
post-template-default,single,single-post,postid-3161,single-format-standard,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,columns-4,qode-theme-ver-16.8,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive
Analisi tecnica recordati

Il titolo Recordati mette a segno nuovi massimi: analizziamo il trend a rialzo

Il titolo Recordati mette a segno nuovi massimi: analizziamo il trend a rialzo

Oggi voglio analizzare il titolo Recordati. Un titolo con un forte trend a rialzo che continua a mettere a segno massimi sempre più alti rispetto ai precedenti.

La struttura grafica sembra solida e oggi andiamo a vedere i livelli chiave da tenere sotto controllo e tradare i titoli in situazioni simili.

Vediamo subito questa analisi tecnica di Recordati, partiamo dal grafico a candele settimanali.

Analisi tecnica Recordati: trend a rialzo e riferimenti per tradare il titolo

Se analizziamo il titolo Recordati partendo da un time frame settimanale vediamo subito come il trend del prezzo è rialzista, ha una buona inclinazione verso l’alto e continua a segnare massimi e minimi crescenti.

Davvero un ottimo trend a rialzo, osserva il grafico qui sotto.

Trend a rialzo titolo Recordati

Come vedi la struttura del trend è buona e per ora non ci sono segni di cedimento.

Se avviciniamo ancora l’inquadratura possiamo vedere come i minimi e i massimi segnati dal prezzo siano costanti e precisi.

Massimi crescenti titolo Recordati

Come vedi dal grafico i massimi del prezzo sono crescenti e regolari.

La freccia rossa, in alto a destra sul grafico, indica il nuovo record di prezzo che il titolo Recordati sta segnando proprio nella settimana in corso, ha appena superato la soglia dei 30€.

Il numero è anche una soglia psicologica visto che parliamo di una cifra tonda, questo fatto rileva ulteriormente quanto sia forte la spinta dei rialzi.

Per prima cosa possiamo tracciare una trend line rialzista per avere un supporto alla salita del prezzo.

Trend line rialzista sul titolo Recordati

Per tracciare trend line rialziste dobbiamo usare i minimi del trend.

Partiamo dal minimo e cerchiamo di tenerci il più vicino possibile al prezzo, la trend line disegnata ci aiuta ad avere un primo riferimento nella possibile correzioni del prezzo.

Scendiamo di time frame analizziamo il grafico giornaliero.

ANALISI TECNICA SUL GRAFICO GIORNALIERO DI RECORDATI

Nell’analisi tecnica di Recordati sul grafico giornaliero dobbiamo concentrarci sulle ultime candele che hanno rotto a rialzo i precedenti massimi.

Analizziamole da vicino nel grafico qui sotto.

Analisi tecnica Recordati grafico giornaliero

La rottura dei massimi osservata con candele giornaliere denota una leggera indecisione nel proseguimento del rialzo. Le candele hanno dei body piccoli e delle ombra pronunciate.

Osservale più da vicino nel grafico sotto.

Candele Doji sul titolo Recordati

Come vedi la rottura non è stata molto decisa, quindi bisogna avere prudenza nell’aprire posizioni LONG, per ora. Se sei già posizionato a rialzo sul titolo allora devi solo cercare dei riferimenti dove chiudere in gain. Li vedremo tra poco.

Per prima cosa possiamo tracciare una trend line più ripida per avvicinarci al prezzo, puoi vederla nel grafico qui sotto.

Trend line più ripida su Recordati

La seconda trend line tracciata ci servirà come primo supporto in caso di correzione del prezzo, nel caso in cui il livello statico dei precedenti massimi non dovesse tenere.

Cosa dobbiamo fare adesso per valutare eventuali operazioni sul titolo Recordati?

Te lo spiego subito.

OPERATIVITÀ SUL TITOLO RECORDATI

Se vuoi fare trading sul titolo Recordati la strada è abbastanza semplice.

Per un’entrata long possiamo aspettare che il prezzo torni vicino al livello statico dei precedenti massimi, tale livello è diventato un buon supporto.

Ti mostro il grafico da vicino.

Supporto statico sul grafico Recordati

Se il prezzo si avvicina alla vecchia resistenza diventata supporto, dobbiamo controllare le candele ed eventuali segnali di ripresa verso l’alto. Lo stop protettivo andrebbe sotto tale area, o meglio ancora, dietro la trend line rialzista se questa evoluzione succedesse più avanti.

Se invece se già posizionato a rialzo ha senso seguire gli spostamenti con un stop loss dinamico, il famoso trailing stop. Nel link trovi qualche soluzione.

Potresti pensare anche di ottimizzare l’eventuale entrata a rialzo con l’indicatore Supertrend, o con altri indicatori che seguono il prezzo e le sue inversioni.

Con questa impostazione grafica l’entrata long sulla debolezza del prezzo è l’idea migliore, fare operazioni short vorrebbe dire andare contro trend, non te lo consiglio ma se volessi farlo l’importante è impostare stop loss severi dove chiudere l’operazione.

Ci sono tante soluzioni di trading su questo titolo, valuta quella che fa al caso tuo 😉

2 Comments
  • Barone
    Posted at 15:15h, 19 ottobre Rispondi

    Essendo che io sono un nuovo trader all’ inizio mi e sembrato molto difficile capire le candele e tutto il resto, ma grazie a questi articoli informativi ogni giorno prendo nuove informazioni e credo che adesso sono ingrado di capire tutto da solo
    Grazie,

    • Adriano
      Posted at 19:27h, 26 ottobre Rispondi

      Ciao Pietro, ci vuole studio e costanza per ottenere risultati nel trading. Piano piano vedrai che tutto ti sembrerà fattibile.

Post A Comment